Home » Laguna

Un ecosistema unico, a portata di mano

La laguna di San Teodoro, recentemente acquisita dal comune di San Teodoro ed inserita nell’elenco delle zone speciali di conservazione dei siti di importanza comunitari (S.I.C.), è un prezioso ecosistema che ospita un grande patrimonio biologico di flora e fauna, un vero paradiso per il bird-watching. Nel suo ambiente vi trovano dimora la spigola, l’orata, l’occhiata, ma anche il fenicottero rosa, il cormorano, l’airone, la folaga, il martin pescatore, il gheppio, il falco di palude e tante altre specie di fauna palustre e marina.

La laguna è visitabile percorrendo alcuni percorsi, a partire da nord oppure da sud. Recentemente sono state poste in opera delle staccionate in legno che delimitano dei percorsi aggiuntivi predisposti per l’osservazione delle specie endemiche, sul tratto ovest della spiaggia La Cinta dalla quale vi si può accedere. La staccionata ha una doppia funzione: indica il sentiero e demarca le zone interdette interessate da specifici progetti di riqualificazione attraverso la piantumazione delle essenze caratteristiche del sito, grazie anche al supporto scientifico dell’Area Marina Protetta di Tavolara-Punta Coda Cavallo.

Il sito è immerso nel verde della macchia mediterranea ed il modo migliore per visitarlo è percorrerlo in tutta calma, cercando di cogliere i particolari del patrimonio naturalistico e dell’avifauna presente.

La laguna è visitabile in modo autonomo accedendovi anche dalla zona chiamata “Pischéra” (Peschiera), che è raggiungibile dalla zona nord (ingresso dalla S.S. 125). Qui si trova una vasta area verde curata: le diverse panchine sparse in questa oasi di pace invitano a fermarsi e godere del rilassante panorama lagunare. Lungo il Percorso Natura è possibile godere di un’intima passeggiata scoprendo e imparando tante curiosità sulla flora e fauna lacustre, grazie ai pannelli esplicativi che si trovano lungo il sentiero.

Proprio in questa porzione della vasta Laguna si tiene, da alcuni anni a questa parte, il concerto di chiusura del Festival Time in Jazz.

Ma non solo musica Jazz, la Pischéra è anche sport e gastronomia locale. Infatti, questo suggestivo ambiente è teatro di una gara di corsa podistica chiamata Currendi in Pischéra organizzata dall’associazione di atletica leggera locale, che si disputa solitamente durante il mese di aprile. A fine estate, nell’ultima domenica di settembre, invece si tiene la Festa della Laguna, una bella occasione di condivisione di squisiti prodotti ittici locali e buona musica.

L’esperienza di una escursione a cavallo tra mare e laguna è un modo alternativo e divertente, soprattutto per i bambini, per visitare quest’area umida che si trova alle spalle della vasta spiaggia de La Cinta.

Contatti

Ufficio Turistico del Comune di San Teodoro

P.zza Mediterraneo, 1 – 07052 San Teodoro (SS)

Telefono: +39 0784 865767

Telefono: +39 0784 851128

Email: info@santeodoroturismo.it

Mappa

Come arrivare

L’accesso in Laguna è libero. Come SIC (Sito di Interesse Comunitario) e area di rilevanza naturalistica è vietato:

  • spaventare in qualunque modo le specie animali
  • disperdere rifiuti nell’ambiente
  • percorrere il sentiero Natura Pischéra con mezzi a motore
  • estirpare piante o erbe

Inoltre, per chi accede dalla spiaggia di La Cinta, è bene ricordare che è vietato calpestare o sostare sulle le dune.

La fermata bus più vicina all’area de La Pischéra è quella di Lu Fraili, fermata servita dalla navetta Beach bus durante l’estate o dal servizio pubblico dell’Arst.

Per la visita alla Laguna partendo dalla spiaggia de La Cinta è possibile parcheggiare nei pressi dei due ingressi della spiaggia: Via Gramsci o via del Tirreno. Per chi accede dalla parte de la Pischéra (dalla S.S. 125) è presente un’area parcheggi in prossimità dell’area.