Home » Punta Molara e Cala Ginepro

Punta Molara e Cala Ginepro, piccole cale nascoste tra le rocce

Ci si arriva percorrendo la strada statale 125 direzione San Teodoro – Olbia verso nord, per poi svoltare a destra al bivio presso la località Montipitrosu.

Qui l’orizzonte è quasi interamente occupato dalle creste di Tavolara e dal profilo basso e regolare dell’isola di Molara. Si tratta di un piccolo paradiso naturalistico il cui litorale è costituito da piccole calette sabbiose e da placide scogliere granitiche raggiungibili attraverso sentieri naturali che collegano anche il villaggio turistico sul promontorio (dal quale si gode, come prevedibile, un panorama intensamente espressivo e seducente).

Attraversando la campagna marina per circa un kilometro in direzione sud, godendo di una splendida vista, si arriva alla incantevole Cala Ginepro… veramente una chicca dai colori del mare e del granito.

Il promontorio di Punta Molara ospita inoltre il Giardino della Macchia Mediterranea, momentaneamente non fruibile perché interessato da progetti di riqualificazione, ma certamente a breve riaperto. È anche detto giardino didattico perché è costituito, di fatto, da sentieri immersi fra le principali specie botaniche della macchia mediterranea fra i suoi colori e profumi con scorci e vedute realmente mozzafiato.

Contatti

Ufficio Turistico del Comune di San Teodoro

P.zza Mediterraneo, 1 – 07052 San Teodoro (SS)

Telefono: +39 0784 865767

Telefono: +39 0784 851128

Email: info@santeodoroturismo.it

Mappa

Come arrivare

Una volta superati gli ingressi dei villaggi di Punta Molara o Cala Ginepro sono presenti alcuni parcheggi gratuiti.

La fermata di riferimento più vicina alle spiagge è quella ubicata a Montipitrosu. Sulla SS125 si trova la fermata del bus ARST.